Roncoletta di Labico

Storia

I Piselli di Labico, detti anche Roncolette Labicane per la forma particolarmente incurvata, costituiscono una produzione antica e tradizionale. Fin dall’antichità, il pisello richiedeva una coltivazione faticosa: si seminava in piccoli orti sostenendo la pianta con la tecnica dell’infrascatura, ovvero con l’utilizzo di sostegni di legno, cosicché a Labico sorgevano veri e propri piccoli orti-giardino. La produzione della Roncoletta Labicana acquisì grande notorietà nella prima metà del Novecento, tanto che negli anni Trenta quest’area fu oggetto, sotto il regime fascista, di esperimenti per accrescerne la produttività. In quegli anni si sviluppò anche la tradizionale Sagra dei Piselli agli inizi di giugno. Durante la festa veniva fatta una sfilata dei carri, decorati per l’occasione, coinvolgendo tutta la popolazione. In seguito, con il venire meno della tradizione contadina, anche la faticosa coltura della Roncoletta è andata lentamente scomparendo dagli orti labicani. Oggi è in corso un processo di recupero e le sementi del pisello labicano hanno ripreso ad essere coltivate nei campi e negli orti di Labico.

Prodotto

La Roncoletta Labicana, o pisello di Labico, ha un colo- re che varia dal beige al verde chiaro e si contraddistingue per l’alta integrità dopo la cottura. L’elevata intensità olfattiva si caratterizza per le note vegetali. Al gusto si presenta dolce e leggermente salato. Buona consistenza e solubilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...