Ciammella a Zampa di Monterotondo

Storia

La tradizione gastronomica di Monterotondo è stretta- mente legata a quella religiosa della festa di S. Antonio Abate che cade il 17 gennaio. In questa occasione è possibile gustare la ‘Ciammella a Zampa’, tipica preparazione salata da forno rinomata in tutto il paese, conosciuta anche come ‘Ciambella di Sant’Antonio’, santo protetto- re degli animali. Infatti la forma intrecciata, tipicamente data alla ciambella, ricorda la parte posteriore della zampa (lo zoccolo) dei bovini. La ricetta della tradizione conta- dina prevede l’utilizzo di ingredienti poveri, quali acqua, farina e olio. Oggi è possibile acquistarle tutto l’anno, ma la tradizione vuole che nei giorni precedenti la festa, gruppi di donne si cimentino nella lavorazione di svariati quintali di farina per preparare le ciambelle da vendere durante l’intera settimana in cui si celebra il Santo.

Prodotto

La Ciammella a Zampa ha un colore omogeneo che va dal marrone chiaro al giallo dorato per la versione con l’aggiunta di uova. All’olfatto si caratterizza per le pronunciate note di farina, di olio e quelle speziate di anice, abbinate a sentori di vino bianco. Al gusto si presenta armonicamente salato, con una leggera nota dolce ed acidula. La consistenza è abbastanza croccante con una convincente persistenza aromatica.

Screenshot 2018-03-13 11.29.44

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...